2003
caricatura
di Bic

 

 

Il Byctiscus betulae, coleottero curculionide, noto volgarmente col nome di 'sigaraio', è tra i più raffinati sfruttatori di foglie. Utilizza quest'ultime per preparare una fonte di cibo che serve allo stesso tempo da ricovero per le proprie larve. Arrotolando le foglie di piante arboree, produce una specie di sigaro: per ottenere l'appassimento e quindi eliminare la rigidità, l'insetto incide le nervature fogliari. Le uova vengono deposte nel sigaro e le larve vi si sviluppano. Quando la foglia è secca, esse sono mature e quindi, caduta la foglia, passano nel terreno allo stadio di pupa.